RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Codacons: Eur o Flaminio per costruire stadio della Roma

Il Codacons si schiera nuovamente contro la costruzione dello stadio a Tor Di Valle. L'associazione non solo ha fatto un nuovo esposto in Procura, ma ha anche proposto 3 aree alternative su dove edificare la nuova casa della Roma.

Codacons: proposte alternative per nuovo stadio

Roma- Il Codacons si schiera nuovamente contro la costruzione dello stadio a Tor Di Valle. L’associazione non solo ha fatto un nuovo esposto in Procura, ma ha anche proposto 3 aree alternative su dove edificare la nuova casa della Roma.

L’area dove attualmente si trova la Fiera di Roma, l’Eur (al posto del Luneur) o ristrutturando e allargando lo stadio Flaminio. Oltre quindi alla proposta di cancellare con un colpo di spugna il progetto targato Marino/Caudo prima e della Giunta Raggi poi, il Codacons si rivolge nuovamente alla Procura della Repubblica. Dopo averlo fatto già nel novembre 2016 e dicembre 2017, ma questa volta “ulteriormente legittimato” dall’inchiesta in corso che ha portato all’arresto di 9 persone.

“L’associazione chiederà alla magistratura di accertare eventuali responsabilità di Comune, Regione Lazio e Anac. Ripercorrendo le denunce e diffide presentate dall’associazione in sede di Conferenza dei servizi e all’Autorità Anticorruzione e relative a quelle che l’associazione stessa definisce “irregolarità del progetto Tor di Valle”.

Istanze “rimaste lettera morta e che ora- spiegano dal Codacons- a seguito delle indagini della magistratura, acquisiscono enorme valore amministrativo e penale”. Non solo, il Codacons, ha anche diffidato il sindaco Virginia Raggi a sottoporre con urgenza il progetto sullo stadio al Consiglio Comunale. Così come prevede la legge, al fine di decretarne l’annullamento definitivo. Pena, la richiesta al Tar della “nomina di un commissario che si sostituisca all’amministrazione”.