RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Colabello (XIV Mun.): Sospeso monitoraggio crollo Balduina

"Ho indetto una Trasparenza municipale straordinaria"

Colabello, Trasparenza Municipio XIV: ” Sospeso monitoraggio cantiere crollo Balduina”

“Ho appreso solo ieri che venerdì scorso è stato sospeso il monitoraggio della stabilità dell’area di cantiere di via Lattanzio e via Andronico, area coinvolta nel tristemente noto crollo del 14 febbraio. Una notizia grave tenuta nascosta ai cittadini dalla Giunta Municipale e Comunale per diversi giorni. Io stesso, Presidente della Trasparenza municipale, non ero stato aggiornato nonostante abbia fatto richieste e accessi formali in questi giorni per avere informazioni a riguardo”.

A dichiararlo il Consigliere Julian Colabello, Presidente della Commissione Trasparenza del Municipio Roma 14 che continua ” Devo infatti ringraziare il Comitato Crollo alla Balduina e il suo Presidente Avv. de Caprariis, residente proprio a via Andronico, che mi ha avvertito di una risposta della Sapienza a una sua richiesta di informazioni che conferma che da venerdì scorso il monitoraggio dell’area è stato interrotto”.

“La notizia non può che aumentare, se possibile, la preoccupazione di tutto il quartiere per la gestione della situazione da parte del Municipio e del Comune che continuano a non dare informazioni nè ai cittadini nè alle Commissioni Trasparenza inventandosi invece Commissioni d’inchiesta ad hoc con il solo scopo di rimandare la questione all’infinito. Già in precedenza insieme alla Commissione Trasparenza Comunale avevamo presentato un esposto per la mancata risposta agli accessi fatti per verificare le eventuali responsabilità nel crollo del Comune e del Municipio”.

“Ora la mancanza di trasparenza si verifica anche per la fase di gestione successiva al crollo e la situazione sembra ormai insostenibile. Lunedì prossimo alle 13 ho quindi indetto una Trasparenza municipale straordinaria. Nella quale convocherò la Giunta Municipale e gli uffici per sapere se la sospensione è l’ennesimo errore o una precisa scelta politica di questa amministrazione. In ogni caso chiederemo che il monitoraggio sia ripristinato immediatamente considerando che le attività nel cantiere continuano senza soluzione di continuità e ancora non si è fatta luce sulle cause del crollo, i possibili rischi e le eventuali responsabilità.”