Colleferro, Fratoianni: crescono episodi violenza e intimidazione

Roma – “Io credo francamente che il problema centrale, partendo da questo dramma vissuto a Colleferro, non sia la chiusura delle palestre, a me pare invece che ci sia un problema che riguarda la cultura del nostro Paese, che riguarda la legittimazione di quell’idea per cui la violenza e una certa cultura fascista abbia un suo ruolo nelle relazioni fra persone”. Lo afferma il portavoce nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni dai microfoni di Rai Uno nel corso della trasmissione “Oggi e’ un altro giorno”.

“Questo e’ un Paese- prosegue l’esponente di Leu- in cui fenomeni di questo genere continuano a moltiplicarsi in modo preoccupante. E su questo la politica e le Istituzioni devono aprire una discussione seria per fermarli prima che sia troppo tardi”. “Il punto e’ se in questo Paese vogliamo riconoscere- conclude Fratoianni- che negli ultimi tempi c’e’ una recrudescenza impressionante di episodi violenti e di intimidazione che non sono solo frutto di un momento di rabbia o del disagio. C’e’ un clima sempre piu’ brutto che viene purtroppo alimentato”.