Comune, Il Messaggero: “Dal centro a stazione Tiburtina metamorfosi mobilità”

Più informazioni su

    «Mobilità, parcheggi e infrastrutture del trasporto. È questo uno dei temi più toccati nel piano di sviluppo strategico della Capitale». Lo scrive Fabio Rossi su «Il Messaggero». «Tra 225 progetti presentati agli stati generali dell città, infatti, sono tanti quelli che toccano la mobilità pubblica a e privata del prossimo futuro. Nuova stazione Tiburtina. è destinata a diventare la nuova porta di ingresso al città per i treni ad alta velocità, affiancandosi a Termini come scalo ferroviario principale della città – prosegue il quotidiano – L’inaugurazione della nuova stazione, prevista per la primavera estate di quest’anno, anticiperà di qualche mese un’opera accessoria ma di notevole importanza, anche essa realizzata dal gruppo Ferrovie dello Stato: la nuova circonvallazione interna. Si tratta del nuovo tracciato interrato della tangenziale est, tra lo svincolo dell’autostrada Roma-L’Acquila e la Batteria Nomentana. Tram 8 a Piazza Venezia. Il progetto prevede lo spostamento del capolinea del tram 8 da Largo Argentina a Piazza Venezia, prolungando i binari lungo via delle Botteghe Oscure. Il programma è stato realizzato dall’agenzia Roma servizi per la mobilità, su mandato dell’Amministrazione capitolina, e prevede la realizzazione dell’opera in 24 mesi, con una spesa totale cdi 8 milioni di euro. Soldi, questi ultimi che sono già stati stanziati nel bilancio del Campidoglio, alla voce investimenti. In passato si era ipotizzato anche un possibile ulteriore prolungamento fino alla Stazione Termini. Nuovi varchi elettronici nel centro storico. Il piano di pedonalizzazione graduale del centro storico prevede anche l’installazione di quattro nuovi varchi elettronici – via di Ripetta, salita di San Sebastianello, via de Pontefici, via Capo le Case – di tre nuove telecamere di controllo e di 30 dissuasori mobili con comando a distanza per i residenti. Collegamenti con Fiumicino. Previsto il potenziamento e la trasformazione in metropolitana di superficie della ferrovia concessa Roma-Lido, linea ferroviaria che, si legge nel piano di sviluppo strategico ‘svolge un ruolo strategico nel quadro del sistema di trasporto integrato adeguato a soddisfare la domanda di trasporto da e per l’aeroporto dalle aree situate a sud della città e dalla costà. Saranno realizzate anche nuove bretelle ferroviarie per collegare la linea Fr5, da Maccarese a Ponte Galeria, con la Fr1, in direzione aeroporto. Parcheggio del Galoppatoio. Dopo l’abbandono del progetto del parcheggio sotterraneo al Pincio, l’obiettivo dell’amministrazione capitolina e ampliare quello del Galoppatoio, con la costruzione di un terzo piano che porterà circa 700 posti auto in più. La struttura si affiancherà, a servizio del centro storico, a quelle di Piazza Cavour (in costruzione) e dell’ara Pacis (è stato recentemente pubblicato il bando di gara)».

    Più informazioni su