Quantcast

Bilancio, Comune Roma: per Standard and Poor’s migliora outlook città

Roma – Standard and Poor’s migliora il giudizio sulle prospettive di affidabilita’ economico-finanziaria di Roma Capitale, cambiando l’outlook da negativo a stabile. Confermato il rating a BBB-. Roma ha rafforzato la sua posizione finanziaria, riducendo la possibilita’ di indebolimento, anche grazie al lavoro svolto sulle sue aziende partecipate piu’ grandi: i rischi potenziali riconducibili alle societa’ municipalizzate sono diminuiti con l’apporto di risorse ad Ama e Atac a fronte dell’implementazione di piani di risanamento. Cosi’ in una nota il Comune di Roma.

“Il fatto che per Standard and Poor’s siano migliorate le prospettive di solidita’ e affidabilita’ finanziaria della nostra citta’- dichiara la Sindaca Virginia Raggi- e’ prova della giusta direzione presa nel riordino dei conti.”

“Nonostante il peso della crisi causata dalla pandemia, che ha colpito maggiormente le grandi citta’, c’e’ la prospettiva di solide performance finanziarie con un ricorso limitato al debito nel prossimo triennio.”

“Questo ci rende fiduciosi, ci sprona a proseguire su questa strada e a migliorare sempre piu’ nella gestione delle risorse dei cittadini”. Secondo l’agenzia internazionale di rating, Roma trae beneficio da una ricchezza relativamente alta e da un quadro istituzionale che e’ stato di grande supporto. La citta’ ha una buona liquidita’ a fronte anche dei debiti risalenti al passato, scrive il Comune.

“Il bilancio di Roma Capitale ha mostrato una resilienza superiore alle aspettative- aggiunge l’assessore al Bilancio e al Coordinamento strategico delle Partecipate Gianni Lemmetti- e una governance piu’ solida sulle societa’ partecipate piu’ grandi: elementi apprezzati da Standard and Poor’s con l’innalzamento dell’outlook. Se pensiamo all’anno trascorso, cosi’ difficile per l’economia della citta’ a causa del Covid, possiamo considerare questa valutazione un ottimo risultato”.