RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

CONDANNA CERRONI E RANDO, VELOCCIA: “CONFERMA CHE AVEVAMO RAGIONE”

Più informazioni su

“La notizia della condanna di Cerroni e Rando relativamente alle irregolarità del gassificatore e le numerose inchieste che, ormai da tempo, si stanno svolgendo in merito al ciclo dei rifiuti avvalora ancor di più la battaglia che come Municipio portiamo avanti da anni, per cercare di invertire completamente la rotta nel ciclo di rifiuti a Roma e consentire l’avvio di una vera riqualificazione della Valle Galeria  – dichiara Maurizio Veloccia, Presidente del Municipio Roma XI – La condanna di oggi conferma che avevamo ragione noi: avevamo ragione a dire che bisognava combattere contro l’ipotesi di una nuova discarica in quell’area e avevamo ragione ad auspicare la fine del monopolio di Cerroni”.

“Finalmente, con la Giunta Marino, si è presa la strada giusta: la chiusura di Malagrotta, un nuovo management all’Ama con conseguente riorganizzazione dell’Azienda e la partenza della raccolta differenziata fanno ben sperare. Un ciclo di rifiuti virtuoso, infatti, permetterà non solo a Roma di uscire dall’emergenza ma consentirà alla comunità della Valle Galeria, colpita per trent’anni dalla discarica di Malagrotta, di avere un futuro diverso – sottolinea il Presidente – Il nostro Municipio continuerà in questa battaglia, sia per quanto riguarda la definitiva acquisizione a patrimonio pubblico di Monti dell’Ortaccio e la sua trasformazione in un parco pubblico, sia per la riqualificazione di Malagrotta e per la delocalizzazione degli impianti industriali che ancora insistono nella zona, a partire dall’inceneritore dei rifiuti ospedalieri dell’Ama. Le parole del nuovo Presidente Fortini, che non individua come core business dell’Azienda l’incenerimento di tali rifiuti ci confortano, ma chiediamo che si lavori per la chiusura dell’impianto o per la sua delocalizzazione in aree non vicine all’abitato e non contaminate, come quelle della Valle Galeria”.

“Il Municipio continuerà a lavorare affinché venga creata da Roma Capitale,  al più presto, la Rete di Monitoraggio dell’acqua, del suolo e dell’aria nella Valle Galeria: bisogna, dopo tanti anni, iniziare a risanare quel territorio ferito e ridare dignità ai suoi abitanti. Per questo motivo, anche simbolicamente, il Primo Maggio abbiamo lanciato la Manifestazione “Sport, non discarica”, una corsa non competitiva che si svolgerà proprio a Monti dell’Ortaccio. Vogliamo coinvolgere le scuole, le realtà associative e sportive in un percorso che lambirà proprio l’area che il Commissario Sottile e l’Avvocato Cerroni volevano far diventare la nuova discarica di Roma e che noi, invece, vogliamo far diventare a tutti i costi uno dei più bei parchi del nostro Municipio” conclude Veloccia.

Più informazioni su