Quantcast

Confartigianato Roma: riaprire in sicurezza, ma farlo

Roma – Le restrizioni dovute al covid hanno abbattuto, in media, il 30% del fatturato e costretto alla cassa integrazione il 26% degli addetti dei settori benessere, servizi alla persona, artigianato artistico e di produzione. Lo scrive in una nota Confartigianato Roma.

“Non c’e’ piu tempo, bisogna far ripartire l’economia. Le proposte delle Regioni per le riaperture ci trovano d’accordo e ci auguriamo che il Governo le accolga in toto”, sottolinea Andrea Rotondo, presidente Confartigianato Roma.

“Le misure previste sono la giusta riproposizione di quanto gia’ sperimentato e danno ampia garanzia dal punto di vista della sicurezza sanitaria, andando anche a valorizzare investimenti in tal senso gia’ fatti dalle imprese. La parziale riapertura degli stadi ha indicato la via, giusto seguirla anche per cinema, teatri, palestre e ristoranti”.