Coronavirus, i dati del 5 aprile

Roma – “Da ieri il numero delle persone attualmente positive è salito di 2.972 unità, quindi adesso il totale degli attualmente positive è di 91.246. Di questi, i pazienti in terapia intensiva che necessitano di supporto respiratorio sono 3.977, ovvero 17 in meno rispetto a ieri. I pazienti ricoverati son sintomi non gravi sono invece 28.949, ossia 61 in meno di ieri. Purtroppo nelle ultime 24 ore abbiamo registrato 525 decessi, motivo per cui il totale delle persone scomparse da inizio epidemia è salito a 15.887. Il dato di oggi è comunque il più basso dal 19 marzo. Da ieri abbiamo anche 819 nuove guarigioni, perciò il totale delle persone guarite è ora di 20.996”.

“Oggi abbiamo due dati positivi: diminuiscono i ricoverati nei reparti ordinari e quelli nelle terapie intensive. Un’altra buona notizia è che da oggi si interrompe il trasferimento di pazienti dalle terapie intensive della Lombardia alle altre regioni perché la situazione degli ospedali non ne ha più bisogno. Oggi ho dato una serie di buone notizie ma queste non ci devono portare ad abbassare la guardia: è fondamentale stare a casa e uscire solo per comprovate esigenze.”

“Io non indosso la mascherina perche’ nei luoghi dove lavoro posso rispettare sempre il distanziamento sociale. E’ importantissimo l’uso della mascherina, soprattutto in quegli ambienti dove non si riesce a rispettare la distanza, e l’ordinanza della regione Lombardia va rispettata.” Queste le parole di Angelo Borrelli, capo della Protezione Civile, durante la conferenza stampa di oggi sul Coronavirus in Italia.