Corrotti: no case popolari a immigrati, Sartore deve rispettare parola

Roma – “Riprende la discussione in Aula sul ‘collegato’ al bilancio e mi auguro che l’assessore Sartore rispetti le promesse fatte durante il periodo di stabilita’ e rimandi al mittente le richieste da parte della maggioranza e del Movimento 5 stelle di assegnare alloggi di edilizia residenziale pubblica anche a immigrati. Come appunto aveva gia’ sottolineato l’Assessore, si tratta di un tema che ha bisogno di un autonomo disegno di legge e non e’ di certo questa la sede piu’ opportuna.”

“Se si vuole iniziare a confrontarci seriamente sul ‘collegato’ e’ bene che si tolga immediatamente questo provvedimento che ha tutta l’aria di un accordo giallorosso che tende a dare precedenza a coloro che non sono in possesso dei requisiti per accedere ad una casa popolare. Quello dell’edilizia residenziale pubblica e’ un tema delicato e sul quale ho presentato nei giorni scorsi una proposta di legge che ha l’obiettivo di aggiornare un testo vecchio ormai piu’ di vent’anni, si tratta di una riforma complessiva e le modifiche non possono che reggere su principi come la legalita’ e la trasparenza, rispondendo cosi’ in maniera piu’ adeguata alle esigenze abitative emerse negli ultimi anni”. Cosi’ in una nota Laura Corrotti, consigliere Lega Regione Lazio.