Covid-19. D’Amato: cittadino del Bangladesh è stato denunciato

Più informazioni su

Politica Roma – “L’invito che noi facciamo e’ di rispettare le regole perche’ il non rispetto comportera’ innanzitutto delle sanzioni penali. Per questo il cittadino del Bangladesh e’ stato denunciato: mette a repentaglio la sua salute e quella degli altri”.

Lo ha detto l’assessore alla Sanita’ del Lazio, Alessio D’Amato, a proposito del cittadino bengalese positivo al Covid-19 che ha violato l’isolamento fiduciario e dalla Romagna e’ stato fermato a Termini dagli agenti della polizia ferroviaria di Roma.

“Oggi- ha aggiunto D’Amato- questa persona e’ ricoverata al policlinico Umberto I ed e’ stato denunciata perche’ ha commesso il reato di violazione della quarantena. Questa situazione nasce a causa dei voli charter che sono stati organizzati da Dacca a Roma: si tratta di voli non sicuri”.

“In merito ai volti speciali da Dacca- ha concluso l’assessore- serviva maggiore attenzione, anzi il nostro intervento ha posto in risalto proprio questo: quando tu hai un passeggero su 8 positivo c e’ qualcosa che non funziona, dunque quei voli potevano essere evitati”.

Più informazioni su