RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Croppi RomaUno: “La notizia che Della Valle pagherebbe il restauro del Colosseo a me non risulta”

Più informazioni su

foto senatore

«La notizia ormai accreditata che Della Valle pagherebbe il restauro da 25 milioni di euro a me non risulta. Della Valle si è assunto il compito di gestire il marchio del restauro del Colosseo garantendo l’impegno a cercare finanziatori. È un impegno ma non un finanziamento totale. E la cosa strana è che non si conosce il testo della convenzione». Umberto Croppi, ex assessore alla Cultura del Comune di Roma, solleva dei dubbi sulla convezione con l’imprenditore Diego Della Valle per la sponsorizzazione da 25 milioni di euro del Colosseo. Lo ha fatto intervenendo ieri sera alla trasmissione «Metropolis» in diretta su RomaUno, insieme al presidente della Commissione Cultura del Comune di Roma Federico Mollicone. Alla richiesta da parte della conduttrice Valentina Renzopaoli di fare il punto sulla questione del Colosseo, Croppi ha detto: «La cosa strana è che non si conosce il testo della convenzione. Inoltre, bisogna ricordare che il Ministero per i beni culturali aveva fatto un bando pubblico per raccogliere finanziatori privati, che è andata deserta. Non si capisce perchè Della Valle non abbia partecipato a quel bando e sia intervenuto solo dopo con una trattativa privata». Il sospetto di una procedura «insolita e poco chiara» è stato avvalorato dal presidente Mollicone che a sua volta si era posto lo stesso interrogativo. «Ad oggi il testo della convenzione non l’ho mai visto. L’ho richiesto al Ministero ma ancora non mi è stato fornito». «Non critico l’operazione in sè – ribadisce Croppi – ma non è come è stata annunciata e capita».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.