Cucunato: filobus fallimento certificato

Roma – “Dopo l’ennesima promessa non mantenuta, con il mancato avvio dei filobus sul corridoio della mobilita’, in un momento importante in pieno Covid e dopo l’avvio delle scuole in presenza, dobbiamo certificare il pieno fallimento del Tpl, soprattutto in un territorio come il IX Municipio, penalizzato da una gestione della municipalizzata a dir poco disastrosa”. Questo il commento di Piero Cucunato Consigliere di Roma Capitale e capogruppo al IX Municipio durante l’odierno consiglio oggi all’Eur.

“I Filobus sono ancora fermi in deposito ormai da mesi, denuncia il consigliere Piero Cucunato- non sono serviti gli annunci di un ritorno a pieno regime, previsto prima a maggio, poi a settembre, poi a dicembre, ma il fermo in deposito ormai per sempre e’ l’emblema di una gestione disastrosa della giunta Raggi”.

“Nemmeno le rassicurazioni a “striscia la notizia”, durante le feste si Natale da parte del Presidente del IX Municipio il Pentastellato, Dinnocenti- rincara la dose Cucunato- ha fatto partire il servizio, mai cosi utile in questo periodo il cui gli studenti sono ammassati sui mezzi pubblici e per un territorio bisognoso e penalizzato da una mobilita’ non piu’ sostenibile”.

“Non va meglio per il la mobilita’ su ferro conclude Cucunato- la fermata della stazione di Tor di Valle e’ un cantiere a cielo aperto ormai da anni, e il pericolo e i disservizi a cui sono sottoposti gli utenti e i residenti del IX Municipio ormai fanno a gara con la mobilita’ su gomma, dove abbiamo registrato un taglio di corse e di linee da parte della municipalizzata, che ha messo in ginocchio interi quartieri piu’ periferici del nostro vasto Municipio. Ill tutto nell’indifferenza totale delle richieste di cittadini e comitati che avevano chiesto e prodotto soluzioni alternative per migliorare il servizio”.