Quantcast

D’Amato: confronto con Israele per nostro piano vaccinale

Roma – “Ci siamo confrontati con le task force israeliane gia’ da diversi mesi per cercare di saturare al meglio gli slot. Soprattutto dividere per classi d’eta’ consente di andare di corsa senza perder tempo nel fare elenchi e verificarli. Sono questi gli elementi di fondo. Lo ha detto a Sky TG24 Alessio D’Amato, Assessore alla Sanita della Regione Lazio, ospite di Timeline.

“Per quanto riguarda le difformita’ fra Regioni – ha spiegato – penso sia utile attestarsi sulle buone pratiche. E’ un lavoro utile che anche il nuovo Commissario mi sembra voglia fare. Mettiamo a disposizione la nostra esperienza. Anche in questi giorni in cui sono sature alcune terapie intensive stiamo accogliendo pazienti anche da altre Regioni del Centro -Sud”.

Sul piano vaccianle ha detto ancora: “Abbiamo un imperativo fondamentale che e’ quello di vaccinare. Stiamo procedendo con 20.000 vaccinazioni al giorno e potremmo farne il triplo, ben venga il rischio di aver troppe dosi”.

“C’e’ una differenziazione importante fra singole realta’ regionali – ha detto ancora – Noi siamo sotto la soglia per quanto riguarda l’occupazione delle singole terapie intensive. Abbiamo visto che la vaccinazione degli over 80 ha portato all’abbattimento si del tasso di letalita’ che la diffusione del virus in questa fascia di popolazione cosi’ fragile”.