Quantcast

D’Amato: su richiamo a 42 giorni ci andrei cauto

Roma – “Sull’intervallo di 42 giorni tra la prima e la seconda dose di vaccini sarei cauto. Nel Lazio confermiamo la seconda dose per chi ha gia’ la prenotazione, dopodiche’ temo un riflesso negativo sulla campagna perche’ chi ricevera’ la prima dose a giugno dovrebbe poi farsi la seconda dose ad agosto, quando di mezzo ci sono le vacanze. Quindi per il momento noi manteniamo i 21 giorni. Poi riadetteremo il sistema informatico, ma resto prudente”. Lo ha detto l’assessore della Regione Lazio alla Sanita’, Alessio D’Amato, intervenendo a SkyTg24.

“Hanno ragione i malati oncologici che chiedono di confermare l’intervallo a 21 giorni- ha aggiunto D’Amato- Ci sono evidenze scientifiche su questo e quindi la loro e’ una richiesta ragionevole”.