Quantcast

D’Amato: tema del territorio è centrale per futuro

Più informazioni su

Roma, 23 apr. – L’assessore della Regione Lazio alla Sanita’, Alessio D’Amato, e’ intervenuto alla Luiss Business School nell’ambito delle attivita’ formative dell’Executive Master in Management della Filiera della Salute. Collegati da remoto, hanno seguito l’intervento anche gli studenti dei percorsi DAS, Risk management in Sanita’, Lean Health management, pensati per offrire agli attuali e futuri dirigenti delle aziende sanitarie gli strumenti strategici necessari per guidare le rapide trasformazioni del settore.

“Luiss Business School investe da anni nella formazione di figure manageriali nell’ambito della sanita’- ha dichiarato in apertura il Direttore Luiss Business School Paolo Boccardelli- settore che rappresenta una priorita’ per il nostro Paese. Il progresso scientifico e lo sviluppo tecnologico hanno negli ultimi decenni favorito un allungamento nell’aspettativa di vita a livello globale.”

“Cio’ richiede sforzi organizzativi sempre nuovi, anche alla luce dell’impatto che la trasformazione digitale avra’ sull’assistenza sanitaria. In uno scenario gia’ complesso, si inseriscono le difficolta’ cui siamo stati esposti con lo scoppio della pandemia.”

“Tutto cio’ rende evidente la necessita’ di essere in prima linea, a partire dal tema della formazione, asset cruciale nel guidare questa trasformazione che avra’ un impatto sull’industry della sanita’ in tutto il mondo e sulla qualita’ della vita di tutti noi”.

“Nello sviluppo delle future politiche sanitarie, il tema del territorio sara’ centrale- ha dichiarato l’Assessore alla Sanita’ e all’Integrazione Socio-Sanitaria della Regione Lazio Alessio D’Amato- va quindi ripensata la medicina territoriale.”

“Avremo bisogno di nuove figure professionali, sia nel comparto medico che domiciliare, e non potremo fare a meno di una vera e completa trasformazione digitale. In questo senso e’ cruciale il lavoro di voi protagonisti della formazione: dobbiamo ragionare sempre piu’ nei termini della digitalizzazione, della telemedicina, a partire dal fascicolo sanitario elettronico individuale.”

“Questa non e’ una opzione, e’ l’obiettivo cui tendere. Se allo scoppio della pandemia avessimo avuto gia’ a disposizione degli strumenti semplici quali ad esempio quelli di misurazione dell’ossigenazione del sangue, avremmo potuto attuare azioni di monitoraggio a distanza.”

“Questa evoluzione e’ una risposta, oggi, al Covid-19, ma e’ una risorsa irrinunciabile, nel futuro, anche per la lotta alle patologie croniche. Diabete, e ipertensione, ad esempio, sono fra le patologie piu’ diffuse che potremo, grazie alla tecnologia, monitorare a distanza.”

“Oggi, la nostra risposta deve essere costante, senza esitazioni. Velocita’, catena corta, gestione digitalizzata sono i fattori del successo della campagna vaccinale grazie alla quale usciremo da una pandemia che ogni giorno ci fa rivivere un bilancio di vittime pari a quello del terremoto in Abruzzo. Non possiamo assuefarci a questi terribili numeri”.

L’Assessore Alessio D’Amato e’ intervenuto da Villa Blanc, sede di Luiss Business School. Collegati da remoto, gli studenti dei seguenti programmi: Executive Master in Management della Filiera della Salute – Major in Management delle Aziende Sanitarie, Sperimentazione Clinica, Pharmaceutical & Healthcare Administration, Corso di perfezionamento universitario Risk Management in Sanita’, Executive Programme Lean Health Management, Executive Programme Formazione Manageriale per Dirigenti di Az.

Più informazioni su