Quantcast

Damiano e Fabio D’Innocenzo: speriamo assessore cultura sia Carocci

Più informazioni su

Roma – “In tutti questi anni, mentre scrivevamo i nostri film e non eravamo ancora registi, abbiamo potuto vedere e rivedere capolavori del passato grazie ai grandi schermi del Cinema America.”

“Il costante fare di questo gruppo di ragazzi incoraggia un cambiamento e ci desta dal torpore. Valerio Carocci ha già dimostrato di essere in grado di immaginare nuovi luoghi proprio lì dove nessuno vedeva alcunché, da San Cosimato alla Cervelletta.”

“L’ipotesi di Valerio assessore alla Cultura sarebbe una rivoluzione per la nostra città. Perché, appunto, la cultura è sapere vedere. Non possiamo che sperare che il Sindaco Gualtieri si affidi agli occhi, alla sensibilità e alla creatività di Carocci”. Lo scrivono, in una nota, i registi Damiano e Fabio D’Innocenzo.

Più informazioni su