RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Daniela Bianchi: Comitato Sviluppo, Abbruzzese e Fardelli, la presenza degli assenti

Più informazioni su

Daniela Bianchi: messinscena inutile e ridicola. Ora c’è bisogno di impegno concreto.

Venerdì 8 marzo si è tenuto un incontro organizzato dal Comitato per lo Sviluppo della Provincia di Frosinone presieduto da Antonio Salvati cui sono stati invitati tutti gli eletti al Parlamento Europeo, al Senato della Repubblica, alla Camera di Deputati e alla Regione Lazio.

L’incontro aveva l’obiettivo di creare un sistema coeso tra i rappresentati delle Istituzioni, in modo da dare forza e concretezza al processo di riconversione industriale dell’asse Anagni-Frosinone, in vista del bando pubblico della Provincia che scadrà il 30 aprile.

L’unica, tra i rappresentati politici, ad essere presente è stata Daniela Bianchi, neo eletta alla Regione Lazio nel listino Zingaretti, la quale da oltre un anno collabora attivamente al comitato in veste di presidente della Fondazione Kambo. Fin qui i fatti, per come si sono effettivamente svolti.

Passiamo alla fiction. Da alcuni giornali abbiamo appreso che all’incontro erano presenti anche Mario Abbruzzese, eletto nelle fila del PDL e Marino Fardelli, eletto nella lista civica per “Bongiorno presidente”. A corredo anche la foto che ritrae Abbruzzese e Fardelli impegnati nella discussione. Tutto inequivocabilmente falso come testimoniano le foto che alleghiamo e che testimoniano identificano  volti e posizioni al tavolo dei partecipanti.

“Alla delusione per la mancata partecipazione degli eletti al tavolo e per la mancanza di attenzione verso i problemi e le possibili soluzioni, – commenta Daniela Bianchi – va aggiunta la meraviglia per questa ridicola opera di mistificazione, una deplorevole messa in scena. Neanche Totò avrebbe potuto immaginare uno spunto così tragicamente comico. La sostanza politica è che non hanno capito l’importanza dell’incontro e del meccanismo che in questi mesi è stato attivato, a partire dal riconoscimento di Area di Crisi complessa che potrebbe portare ingenti investimenti sulla provincia, salvando migliaia di posti di lavoro, a partire da quelli della Videocon.

“È grave – continua Daniela Bianchi – “che il comunicato e la foto siano stati inviati alle redazioni dagli uffici della Amministrazione Provinciale. Ed è grave che Antonio Salvati, finora preciso e puntuale nella gestione del suo ruolo di Presidente del Comitato Sviluppo, non sia stato nelle condizioni di vigilare nella maniera corretta, permettendo che la falsa notizia si diffondesse, danneggiando dell’immagine della nostra Provincia, che da questa vicenda esce macchiata.”

“Nicola Zingaretti – insiste Daniela Bianchi – durante la campagna elettorale, ha parlato di trasparenza, come punto fondante di una nuova politica. Per quanto ci riguarda la trasparenza sarà massima perché ognuno abbia la possibilità di formarsi un’opinione compiuta sull’operato di tutti, ovviamente anche sul nostro. Al di là del maldestro tentativo di mistificazione, rimangono comunque alcune domande di fondo. Sono questi i rappresentanti in grado di far partire una nuova stagione su questo territorio? Hanno le giuste competenze, senso di responsabilità e spessore morale? Ai cittadini la risposta e l’invito a vigilare su tutti, nessuno escluso. Noi da oggi in poi non vorremmo occuparci di queste querelle che hanno caratterizzato la politica locale.  Abbiamo, infatti, l’obiettivo di realizzare in questo territorio la “rivoluzione del bello”, fatta di partecipazione ampia, di condivisione degli obiettivi e di progetti concreti su cui sarà necessario impegnarsi a fondo. È finito il tempo delle passerelle e delle vetrine.”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.