RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Daniela Bianchi: domani la ri(e)voluzione del Sacco

Più informazioni su

DANIELA BIANCHI – CONSIGLIERA REGIONALE GRUPPO “PER IL LAZIO”

VALLE DEL SACCO:  BIANCHI (PL) AVVIARE UNA RI(E)VOLUZIONE 

DOMANI IL WORKSHOP CON L’ARCH. KIPAR CHE APRE IL TAVOLO REGIONALE SULLA VALLE DEL SACCO

 

Progettare una terra nuova, nella quale agricoltura, industria e cultura possano convivere e svilupparsi, contribuendo  ed essere parte del risanamento ambientale. Questa l’idea centrale dello Smart Valley, il workshop sulla Valle del Sacco promosso dalla consigliera Daniela Bianchi del gruppo “Per il Lazio” che si svolgerà domani alle ore 15 nella sede del consiglio Regionale (sala Mechelli) e che chiamerà a raccolta tutti gli attori coinvolti nella bonifica della Valle del Sacco. L’evento è stato organizzato nell’ambito del Tavolo Regionale, istituito dall’VIII commissione per dare una cabina di regia al recupero di un’area vastissima, duramente colpita dall’inquinamento industriale.

-Il Tavolo sulla Valle è un tavolo prettamente tecnico per fare il punto della situazione, capire in che fase si trovano i diversi interventi di bonifica e mettere in comune risorse, progetti e informazioni. – spiega la Consigliera Daniela Bianchi – Ma, nella situazione in cui ci troviamo, è necessario andare oltre, e coinvolgere nelle azioni tutti, cittadini compresi. Una vera e propria chiamata in difesa del diritto di ognuno a vivere in una terra sana e capace di offrire un futuro. L’obiettivo ambizioso – prosegue Bianchi – non potrà fermarsi alla semplice bonifica delle aree inquinate, ma dovrà puntare a riscoprire la bellezza di questo territorio. Un luogo dove tornare a coltivare idee innovative capaci di prendersi cura della comunità  locale, rigenerando l’esistente. Per farlo dovremmo lavorate tutti assieme, seguendo l’esempio della Valle della Ruhr, il più grande intervento di riconversione del mondo lungo 800 kmq. Lì dove c’erano industrie inquinanti e canali minerari, oggi ci sono orti urbani, parchi, musei, università. Tutto è stato fatto nell’arco di 10 anni dall’arch. Kipar, che domani torna a parlarci di un progetto simile da applicare alla nostra Valle, il Masterplan. –

L’intervento centrale dello workshop sarà dell’architetto Kipar, a cui seguiranno i contributi degli assessori regionali all’Ambiente e alle politiche agricole Fabio Refrigeri e Sonia Ricci.

In seguito verranno presentate diverse progettualità e proposte operative legate al recupero dell’area da parte di Università, associazioni di categoria, enti locali e associazioni ambientaliste.

Apriranno i lavori gli interventi del presidente del Consiglio regionale Daniele Leodori, del presidente dell’VIII commissione regionale Mario Ciarla e della stessa consigliera regionale Daniela Bianchi. L’intento è quello di costruire con tutti gli attori coinvolti un nuovo modello di intervento sulla bonifica della Valle, capace di semplificare le procedure burocratiche, dare trasparenza alle azioni e coinvolgere direttamente nelle decisioni i cittadini

-Abbiamo una grande occasione, forse l’ultima, per cambiare il destino della nostra terra che solo pochi anni fa sembrava arresa al declino- conclude la consigliera del gruppo “Per il Lazio” – domani, e negli incontri operativi che seguiranno, ci stiamo giocando il destino di oltre mezzo milione di cittadini residenti nei 55 comuni bagnati dal fiume sacco. Il mio auspicio e impegno è per l’avvio di una vera e propria  rivoluzione della Valle del Sacco nel nome della sostenibilità. Una rivoluzione che sarà tale solo quando tutti, istituzioni e non, prenderanno consapevolezza della grande opportunità “Valle del Sacco” che si cela dietro il problema “Valle del Sacco”.

Andreas Kipar
Andreas Kipar

Più informazioni su