De Gregorio: in fase 2 connessioni e metro, no a monopattini

Roma – “Oggi sono 2773 anni dalla sua fondazione. Auguri Roma. Come Azione pensiamo di regalarle un piano per un uscire dall’emergenza nel breve e nel lungo periodo sia la cosa piu’ importante”. Cosi’ Flavia De Gregorio, consigliere del I Municipio ed esponente di Azione, nel corso di un video contributo con l’agenzia stampa Dire incentrato sulle ricette per la citta’ in vista della Fase 2.

“Nell’immediato- spiega De Gregorio- la priorita’ e’ garantire buoni pasto e connessioni internet alle famiglie dei romani che si sono impoverite a causa della crisi da Covid. Azione sta presentando delle proposte in tal senso, per garantire le risorse ai Comuni. Il Comune, poi, deve approfittare di questo periodo per rimettere a posto le strade e pulire i giardini. Sono tutti vuoti ed e’ ridicolo non intervenire ora, a rischio zero. Poi per rilanciare la citta’ servono decoro e pulizia. E il Comune aprofitti anche per riordinare Ama”.

“Nella ripartenza, infine- conclude De Gregorio- sara’ importante digitalizzare la burocrazia comunale per ridurre tempi e adempimenti a carico di imprese e cittadini, ad esempio sul Suap. E poi Roma deve ripartire puntando sulle infrastrutture che mancano: bisogna commissariare la linea C della metropolitana per velocizzare i tempi di un’infrastruttura vitale, che pero’ ha assunto tempi troppo lunghi. No a bici e monopattini, si ad un progetto chiaro per Atac”.