Quantcast

De Petris: non mi candido a primarie, meglio non farle se non vere

Roma – “Non mi candidero’ alle primarie, non ho mai espresso questo desiderio ne’ c’e’ mai stata questa possibilita’. Ho trovato assurdo che il Pd abbia chiesto a Monica Cirinna’ di ritirarsi”. La senatrice romana di Sinistra Italiana, Loredana De Petris, parlando all’agenzia Dire chiarisce la sua posizione rispetto alle prossime primarie del centrosinistra per il sindaco di Roma.

De Petris, che il Campidoglio lo conosce bene per essere stata consigliera capitolina tra la fine degli anni 80 e i primi 90 e assessora all’Ambiente con Rutelli sindaco, non correra’ per le primarie e ne spiega il motivo anche se in realta’ nessuno le avrebbe mai chiesto una sua disponibilita’: “Visto che il Pd ha indicato Gualtieri e in realta’ non vuole primarie contendibili, per questo ha chiesto alla Cirinna’ di ritirarsi, sarebbe molto piu’ serio dire che non si fanno.”

“O sono primarie vere o le finte non si fanno. Il mio nome non e’ mai stato in campo, forse e’ il Pd che lo fa. Di certo non viene da noi, ne’ io ho espresso il desiderio di candidarmi alle primarie, perche’ se mi dovessi candidare sarebbe per concorrere veramente non per fare la figura. Ma non mi candido, non c’e’ mai stata questa cosa”.

De Petris non sara’ della partita ma sembra non arrestarsi la ricerca di una figura femminile per riempire un vuoto evidente, visto che i 4 candidati attualmente in campo sono tutti maschi: “Se si chiede alla Cirinna’ di ritirarsi, adesso mi pare incredibile pensare che si debba trovare una donna per fare vedere che c’e’ una donna. Sarebbe molto piu’ serio soprassedere sulle primarie. Le primarie le ha volute il Pd, non so se nell’area della sinistra ci sara’ il desiderio di esprimere una candidatura, al momento questo non c’e’ questo e nel caso certamente non riguardera’ me”.