De Priamo: Raggi peggior sindaco della storia, lo capirà col voto

Roma – Un giudizio “estremamente negativo” sull’operato di Virginia Raggi, invitata a ricandidarsi per sottoporsi al voto dei romani, la certezza che il centrodestra in vista del 2021 trovera’ un candidato sindaco unitario per Roma, senza escludere lo strumento delle primarie ne’ una propria candidatura, mantenendo comunque ben chiari i rapporti di forza che nella Capitale vedono Fdi come compagine di traino della coalizione. Sono alcuni degli argomenti affrontati nell’intervista rilasciata all’agenzia Dire dal capogruppo di Fratelli d’Italia in Campidoglio, Andrea De Priamo, nell’ambito della rubrica DIREzione Roma.

“Sull’operato della Giunta Raggi il nostro e’ un giudizio che credo sia condiviso da molti romani, ed e’ un giudizio estremamente negativo”, ha detto De Priamo. “Pensiamo purtroppo che la Raggi sia stata forse il peggior sindaco di Roma: c’erano tante aspettative di cambiamento rispetto a questa amministrazione dei Cinque Stelle, se oggi chiedessimo ai romani se ritengono che la loro qualita’ della vita sia migliorata, se il decoro della citta’ sia migliorato, se la raccolta dei rifiuti o il trasporto pubblico e tutti i servizi essenziali siano migliorati, credo che la risposta sia estremamente negativa, lo dimostrano tutti gli indicatori”. Da questo punto di vista, ha aggiunto il capogruppo capitolino di Fdi, “noi riteniamo che sia giusto che Raggi si ricandidi, perche’ in questo modo saranno proprio i cittadini a esprimere in modo formale un giudizio sulla sua amministrazione”.