RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Di Cola: 2 dicembre indetto sciopero operatori mense scolastiche

Roma – Il 2 dicembre ci sara’ lo sciopero degli operatori delle mense scolastiche. Lo ha annunciato il segretario della Cgil di Roma e Lazio, Natale Di Cola, nel corso di un presidio dei lavoratori sotto il Campidoglio.

“L’amministrazione anche sulla vicenda delle mense non mantiene gli impegni- ha detto Di Cola- Ieri ci hanno tenuto al tavolo 7 ore per l’arrivo imminente di un parere dell’Avvocatura che ancora non e’ arrivato e come se nulla fosse tradisce un accordo sottoscritto aggiudicando questo appalto delle mense che produrra’ perdite di posti lavoro, riduzione dei salari e gravi disagi per gli utenti”.

Questo pomeriggio anche questo tema doveva essere affrontato dalla sindaca Raggi nel corso di un incontro con i sindacati poi saltato a causa della presenza di una sigla non invitata che pero’ il Campidoglio ha voluto tenere al tavolo: “Dopo il mancato incontro lo sciopero e’ inevitabile, le categorie lo hanno gia’ proclamato per il 2 dicembre. Non mantenere gli impegni e’ un fatto grave, che inevitabilmente avra’ una ripercussione su tutte le altre vertenze, perche’ Roma Capitale ha dimostrato di non essere un soggetto affidabile”.

Secondo Elena Schifino, della Filcams Cgil di Roma e Lazio “la prima criticita’ di questo bando e’ la mancanza di garanzie occupazionali, che rischia di fare perdere il posto di lavoro a circa 600 persone. Poi c’e’ il tema della tutela dei diritti sindacali perche’ nel bando di fatto viene limitato il diritto all’assemblea, che si puo’ svolgere solo fuori dell’orario di lavoro, e di sciopero, perche’ questo bando e’ stato impropriamente assoggettato a quanto disposto dalla legge 146, per cui bisogna garantire i servizi minimi”.