Quantcast

Digitale, ANGI: “Il futuro di Roma Capitale passa per l’innovazione”

Più informazioni su

Quale futuro per Roma Capitale? Come si potrà, in vista delle elezioni, rendere la città eterna più attrattiva e innovativa per avviare un processo che permetta di renderla una vera e propria smart city?

Autorevole è la presa di posizione dell’’ANGI – Associazione Nazionale Giovani Innovatori presieduta dal Presidente Gabriele Ferrieri che, come punto di riferimento dell’innovazione in Italia e tra le realtà più rappresentative dell’ecosistema paese, evidenzia come la ripartenza sarà possibile solo con una politica di ricostruzione fondata sull’investimento in eccellenze produttive e di servizio, capaci di creare valore attraverso il digitale, sia nel settore privato che pubblico.

Risulta pertanto necessario che, a livello di Conferenza sul futuro dell’Europa e sull’attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, si preveda il coinvolgimento di tutte le realtà dell’innovazione e del mondo delle startup, per un rilancio economico e sociale del territorio capitolino e dell’Italia nella sua interezza, investendo prioritariamente sui giovani e sull’innovazione come motori trainanti per il futuro.

Per consentire lo sviluppo e rendere pertanto più inclusiva e sostenibile il percorso della pubblica amministrazione e degli enti locali, tra cui Roma Capitale, sono stati individuati sei temi fondamentali: rigenerazione urbana sostenibile; mobilità e coesione territoriale delle aree interne; inclusione e valorizzazione del capitale umano; formazione e investimenti strategici nell’istruzione e nella ricerca; identità digitale e servizi al cittadino; transizione ecologica ed energetica.

L’auspicio è che ci sia un dialogo proattivo tra gli attori dell’ecosistema nazionale e capitolino sul futuro della città di Roma, appello che ci si augura possa essere accolto da parte dei candidati sindaco, tra cui Roberto Gualtieri, Enrico Michetti, Virginia Raggi e Carlo Calenda.

Più informazioni su