RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

DL Sicurezza. PD: “Regole certe per la legalità nel settore, no ad azioni strumentali su scioperi e blocchi stradali” 

Più informazioni su

Roma – “Da tempo sosteniamo che serve affrontare in maniera strutturale il tema delle condizioni di lavoro, delle applicazioni contrattuali , delle forme di illegalità e lavoro nero nell’intero settore del trasporto merci e della logistica. Per questo, in merito al DL Sicurezza, l’articolo 25 evidenzia una diversa punibilità se si è extracomunitari, in caso di sciopero con blocchi stradali da parte di lavoratori. Un aspetto palesemente ingiusto: nel settore, al contrario, andrebbero introdotte norme per combattere le forme di caporalato e per garantire un sistema di appalti congrui sotto il profilo economico” dichiara in una nota Rocco Lamparelli, segretario circolo PD Trasporto Merci di Roma

“Il precedente Governo – prosegue – aveva avviato presso il Ministero dello Sviluppo Economico una sede di confronto, alla presenza di tutte le associazioni datoriali del settore, per  definire un sistema complessivo di regole. Una sede di confronto che non é stata ripresa dal nuovo Esecutivo e che è sicuramente più utile per combattere forme di illegalità rispetto a provvedimenti generali come quelli contenuti nel cosiddetto DL Sicurezza”.

“Se il Governo e il Ministro Salvini vogliono affrontare realmente questi temi – conclude Lamparelli – è necessario predisporre immediatamente un rafforzamento delle strutture atte alla repressione del lavoro nero, delle gare al ribasso, della illegalità e dell’evasione fiscale e contributiva delle grandi società del settore, piuttosto che fare norme inutili e discriminatorie nei confronti dei lavoratori”.

Più informazioni su