RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

EDILIZIA SCOLASTICA. MASINI- BARLETTA, FONDI AI MUNICIPI PASSO AVANTI VERSO DECENTRAMENTO

Più informazioni su

“La decisione presa oggi in giunta di inserire nei capitoli di bilancio dei Municipi i fondi destinati alla manutenzione scolastica provenienti dal bando regionale di prossima definizione amministrativa rappresenta un ulteriore passo verso un vero decentramento”.

Ha affermato l’assessore allo Sviluppo delle Periferie, Infrastrutture e Manutenzione Urbana di Roma Capitale Paolo Masini.

“La nostra grande tenacia nel far inserire scaglioni a seconda della popolazione nel bando regionale, portando da 1,8 milioni a 2,5 il finanziamento per le realtà locali oltre i 100.000 abitanti – ha proseguito Masini – ha permesso di ribadire la centralità di Roma Capitale e di fatto il riconoscimento dei Municipi. Questo intervento permetterà una gestione più orientata alla sussidiarietà e all’autonomia degli interventi che si svolgeranno in più di 80 plessi scolastici romani, qualora siano confermate tutte le disponibilità economiche della regione. Ora l’impegno di tutti dovrà essere quello di armonizzare le modalità di gara per una massima trasparenza e lotta alla corruzione, come previsto dal patto per lo sviluppo la trasparenza e la legalità messo in campo dal nostro assessorato in sinergia con le associazioni imprenditoriali e le rappresentanze sindacali e dalle linee guida dell’osservatorio Lavori Pubblici che abbiamo riattivato in questi mesi. Grazie ad interventi come questo – conclude l’assessore della giunta Marino – Roma sta tornando ad avere segni di ripresa economici significativi che nei prossimi mesi riguarderanno anche altri comparti del settore edile”.

“Sono pienamente soddisfatto della decisione della Giunta Capitolina di trasferire direttamente ai Municipi i fondi provenienti dalla Regione Lazio destinati alla manutenzione scolastica”, ha detto Valerio Barletta, presidente del XIV Municipio e rappresentante in Giunta Capitolina della Conferenza dei Presidenti. “Abbiamo colto l’occasione di dimostrare che il decentramento dei poteri, più volte enunciato e mai praticato, è una realtà che funziona. I Municipi – ha proseguito – possono tornare ad avere il loro Piano degli Investimenti in un settore, quello dell’edilizia scolastica di centrale importanza e che negli ultimi anni era stato completamente dimenticato. Il piano prevede oltre 80 interventi in tutta la città che riguardano l’abbattimento di barriere architettoniche, la rimozione dell’amianto, la realizzazione di nuove sezioni, l’impermeabilizzazione dei terrazzi, la rimozione di ponteggi che sembravano ormai far parte dell’arredo scolastico”. “Questa operazione – ha concluso Barletta – ci permette di controllare meglio il buon andamento dei lavori e ci da l’opportunità di adottare regole comuni di buona amministrazione”.

Più informazioni su