Quantcast

Esposto Lega per chiedere annullamento del concorso di Roma Capitale

Più informazioni su

    Lega, esposto all’Anac per chiedere annullamento in autotutela del concorso di Roma Capitale –

    “Annullare in autotutela la procedura concorsuale relativa al bando per 100 posti da funzionario amministrativo e verificare eventuali responsabilità e criticità che hanno inficiato l’economicità e l’efficienza dell’azione amministrativa”. E’ quanto si legge in un esposto inoltrato da Fabrizio Santori e Monica Picca (nella foto), dirigenti romani della Lega Salvini Premier, all’Anac, alla Prefettura di Roma, al Campidoglio, al Formez e al ministro della Pa, Renato Brunetta.

    “In ogni singola sessione d’esame, organizzata insieme a RIPAM-Formez a partire dal 17 giugno, si sono registrati errori nei quiz somministrati o nella correzione, con l’indicazione di risposte date per sbagliate ma in realtà corrette e viceversa: nonostante il trend di errori sia rimasto invariato, nessun intervento veniva effettuato in corso d’opera, continuando quindi a far accumulare errori su errori. Tutto sfociato nell’episodio del 25 giugno quando la presidente di commissione ha deciso di annullare e rinviare l’esame sempre per i detti errori”, scrivono i dirigenti leghisti nell’esposto.

    “Riteniamo quindi che ci siano tutti gli estremi per annullare le procedure in attesa di chiarimenti su eventuali responsabilità che hanno generato caos e danni a tanti esaminandi. L’ennesima pessima figura di un’amministrazione incapace di organizzare perfino un concorso, sospeso e riavviato in fretta, forse per portarlo come vessillo alle prossime elezioni comunali”, concludono Santori e Picca.

    Più informazioni su