Eur Spa, Sasso: per emergenza pini Stati generali albero

Più informazioni su

Roma – Portare a Roma gli Stati generali dell’albero per discutere a 360 gradi del verde urbano, a partire da un’emergenza ormai costante da alcuni anni, quella dei pini domestici assaliti da un parassita che non lascia scampo. È questa la proposta di Alberto Sasso, presidente di Eur Spa, che questa mattina insieme alla sindaca di Roma, Virginia Raggi, all’ad di Eur, Antonio Rosati, e a diversi studiosi ed esperti delle accademie, ha discusso del tema ‘L’emergenza Toumeyella Parvicornis. Verso la difesa del pino domestico e del paesaggio monumentale di Roma’.

Un’emergenza partita nel 2018, ha ricordato Sasso, tanto che “alla fine di quell’anno dei nostri mille pini circa l’80% presentava questa forma di infezione. Con una conseguente enorme preoccupazione abbiamo preso la decisione di intervenire.”

“Per Eur Spa il tema della gestione del patrimonio e’ fondamentale e una parte molto consistente di questo patrimonio e’ il verde monumentale. Tra il 2018 e il 2019 abbiamo creato una convenzione con lo staff della Federico II per un intervento pilota sul patrimonio”.

Sasso ha poi aggiunto che “il tema della gestione del verde deve essere affrontato in modo integrato, perche’ ha una rilevanza immensa, e’ uno dei nostri biglietti da visita. Eur Spa gestisce 70 ettari di parchi con un grado di bellezza raro. Abbiamo sempre investito sulla sua valorizzazione e nel 2019 abbiamo chiuso il bilancio con oltre 2 milioni di investimento su questi 70 ettari per manutenzioni, cure, reintegrazioni”.

Questa emergenza “ci da’ la spinta a fare una serie di altre iniziative per riportare il tema della cultura del verde al centro delle politiche urbanistiche e amministrative. Da qui e’ nata l’idea di questo convegno che coinvolge anche la Soprintendenza, che e’ parte fondamentale. Siamo in una crisi climatica e gli ecosistemi urbani sono una azione di resilienza oggettiva che va difesa e capita.”

“Serve formazione culturale e una azione di sistema che coinvolga la parte scientifica, quella amministrativa e anche la cultura cittadina. Serve creare cultura del verde e dell’albero. Ecco perche’ vorrei lanciare una iniziativa per il prossimo anno: proporre gli Stati generali dell’albero- ha concluso- in modo che a maggio 2021 a Roma possiamo parlare in modo molto piu’ diffuso del tema del verde urbano”.

Più informazioni su