Quantcast

Europa Verde: trasporto pubblico, Roma eredita disastro giunta Raggi

Roma – “Tram che deragliano, corse cancellate e ascensori fuori uso. L’eredità lasciata dall’amministrazione Raggi nel trasporto pubblico di Roma è un disastro.”

“Il tram 8 rimarrà fermo almeno tre mesi per lavori di manutenzione straordinaria perché occorre ripristinare i binari nei tratti di largo Arenula e della Gianicolense. Mentre nella Roma-Viterbo spariscono tra le 32 e le 44 corse al giorno (su un totale di 170), dal momento che è stato esaurito il tetto massimo di 250 ore di straordinario per i dipendenti. E in numerose stazioni della metropolitana ascensori e scale mobili risultano ancora fuori uso”.

Così il co-portavoce dei Verdi-Europa Verde di Roma, Guglielmo Calcerano, e Nando Bonessio, neo-eletto consigliere comunale per Europa Verde. “Bisogna ripartire dal recupero dell’esistente. Garantire il diritto alla mobilità per persone con disabilità, completare la linea C e prevedere la D, che collegherebbe la parte occidentale di Roma al Centro. Mettere poi in progettazione esecutiva le nuove linee tranviarie, il più possibile su ‘percorsi protetti’. Tutto per una Capitale sempre più ecosostenibile”.