Quantcast

EV, Bonessio-Cacciatore: biogas a Roma impraticabili e insufficienti

Roma – C’è una sproporzione enorme tra la quantità e mole degli impianti di biogas/biometano che sono in via di autorizzazione e le necessità reali della regione tutta, compresa Roma. Nei giorni scorsi è stato autorizzato l’impianto biogas di Civitavecchia in palese contrasto col Piano rifiuti, e sappiamo anche della situazione del frusinate, con un impianto che corrisponde al 400% del fabbisogno.”

“In generale parliamo di una capacità di trattamento di decine di volte superiore all’organico attualmente prodotto. Il Piano Rifiuti regionale prevede impianti piccoli diffusi e pubblici ma è anche molto chiaro sul recupero energetico: questo è possibile solo dopo il recupero materia e alla condizione di risultare compatibile con gli obiettivi ambientali come la riduzione delle emissioni.”

“Su Roma erano già previsti due impianti aerobici (quindi vero recupero materia) ma da 60mila tonnellate ciascuno. Una soluzione inefficiente. Ci vorrebbero invece diversi impianti di compostaggio, di piccole dimensioni (20 mila tonnellate) distribuiti attorno al Raccordo.”

“Tutti hanno criticato, giustamente, la linea Raggi sulla gestione dei rifiuti. Ma oggi si pensa ad un raddoppio di quegli stessi impianti e alla loro conversione in biometano. Sempre grandi impianti, sempre alla portata di grandi gruppi privati.”

“Non solo, ma pur essendo di grandi dimensioni e quindi impattanti, questi impianti sarebbero comunque insufficienti, andando a coprire al malapena l’organico già prodotto da Roma nel 2019.”

“Segno evidente che non si vuole puntare sull’aumento della differenziata, come dimostra anche l’ampliamento del termovalorizzatore di San Vittore. La soluzione è un’altra ed è quella già tracciata dal Piano rifiuti. È una questione di praticabilità: senza impianti adeguati alle esigenze dei territori sarà davvero difficile insediare alcunché”. E’ quanto scrivono in una nota il consigliere Marco Cacciatore (Europa Verde), Presidente Commissione X Urbanistica, Politiche abitative, Rifiuti Regione Lazio e il consigliere capitolino Ferdinando Bonessio (Europa Verde). (Agenzia Dire)