RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Farnesina, dibattito sul ruolo della diplomazia

Roma – ‘Il ruolo strategico della diplomazia della cultura nell’attuale scenario geopolitico’. E’ il titolo dell’evento che si terra’ domani, giovedi’ 12 settembre, alle 16, presso il ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, in piazzale della Farnesina 1. Come si legge in una nota, il tema di grande attualita’ verra’ affrontato alla presenza del rettore della Cattolica, Franco Anelli, e di 25 ambasciatori da tutto il mondo, con gli interventi di esperti internazionali quali Eike Schmidt, direttore del Museo degli Uffizi, e dello storico statunitense Nick Cull. Questo incontro si svolge in occasione del Graduation Day del Master in Cultural Diplomacy, offerto dall’Alta Scuola in Media, Comunicazione e Spettacolo (Almed) dell’Universita’ Cattolica, un modello formativo che attraverso il linguaggio universale delle Arti, offre a studenti internazionali la capacita’ di contribuire alla costruzione della reputazione globale di ‘soft power’ per un Paese, di riaprire dialoghi geopolitici interrotti e costruire progetti di riconciliazione fra popolazioni in zone di post-conflitto. L’evento sara’ aperto dal direttore e ideatore del Programma in Cultural Diplomacy Federica Olivares, che illustrera’ temi, obiettivi e contenuto del programma formativo, e verra’ quindi introdotto dal rettore dell’Universita’ Cattolica, Franco Anelli. Seguiranno gli interventi di Nick Cull, Global Advisor on Public Diplomacy, e direttore del Program in Public Diplomacy di University of Southern California e di Eike Schmidt, direttore del Museo degli Uffizi. Parteciperanno all’evento gli ambasciatori e le ambasciate dei seguenti Paesi: Cina, Regno Unito, Germania, Francia, Spagna, Austria, Belgio, Portogallo, Bulgaria, Serbia, Slovacchia, Lettonia, Estonia, Georgia, Svizzera, Turchia, Tunisia, Emirati Arabi, Australia, Brasile, Canada, Indonesia, Filippine, Nigeria.