RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Fassina: senza alternative valide no a sgombero Camping River

Roma – “Lo smantellamento del Camping River e’ stato realizzato con metodi brutali e indegni di una comunita’ civile. La distruzione dei moduli abitativi del campo e’ avvenuta senza alcuna proposta alternativa praticabile, poiche’ separare i nuclei familiari non puo’ essere una soluzione. La chiusura dei campi rom e’ necessaria e urgente ma deve avvenire attraverso percorsi veri di integrazione. Altrimenti, si sposta il problema e’ lo si aggrava per tutti, sul piano sociale e su quello della sicurezza”.

“Da oltre un anno, Sinistra per Roma rivolge interrogazioni alla sindaca sul Camping River e su altri campi per conoscere i progetti di integrazione. Purtroppo, Roma e’ sempre piu’ un territorio dove i problemi sociali si affrontano soltanto come problemi di ordine pubblico: oltre al Camping River, identificazioni al Baobab, previsti sgomberi al centro antiviolenza di Tor Bella Monaca, continui sfratti di inquilini afflitti da morosita’ incolpevole”.

“Vanno di moda le ruspe, ma noi continuiamo a dire no, insieme alla Roma solidale. Sindaca Raggi fermatevi”. Cosi’ in una nota Stefano Fassina, consigliere di Sinistra per Roma in Assemblea capitolina.