Quantcast

Fdi, Cirielli: agente andrebbe premiato e non indagato

Roma – “Ancora una volta un appartenente alle Forze dell’Ordine viene indagato per aver fatto il suo dovere, ossia tutelare la pubblica incolumità. Tutto ciò è sconcertante”. Lo dichiara, in una nota, il Questore della Camera e coordinatore della Direzione Nazionale di Fratelli d’Italia Edmondo Cirielli.

“Altro che eccesso colposo nell’uso legittimo delle armi: l’agente della Polizia di Stato che ha disarmato un pregiudicato ghanese mentre seminava il panico alla stazione Termini di Roma andrebbe premiato e non indagato.”

“Questo è davvero un brutto segnale che viene dato non solo a chi indossa una divisa ma anche ai cittadini, e rischia di minare il ruolo che, con orgoglio e sacrificio, ricoprono tutti gli appartenenti alle Forze dell’Ordine.”

“Auspico che la Magistratura, in tempi rapidi, possa stralciare la posizione del poliziotto, al quale va la mia totale solidarietà, e che la Procura di Roma usi il pugno di ferro, invece, contro il pregiudicato ghanese, che andrebbe subito espulso per scontare il massimo della pena nel suo Paese d’origine”.