Quantcast

Fdi, Cola-Bianchi: strade Roma come giungla, studiamo esposto in Procura

Più informazioni su

Roma – “Le strade di Roma sono sempre più simili a una giungla, con i marciapiedi invasi da arbusti ed erbacce che crescono incontrollati fino a raggiungere il metro di altezza”. Lo affermano, con una nota, Enrico Cola ed Elisabetta Bianchi, candidati alle prossime elezioni amministrative nella fila di Fratelli d’Italia al II Municipio di Roma.

“Dal centro alla periferia, dal quartiere Prati alla Nomentana, passando per Ostiense e Lungotevere, strade e marciapiedi sono sempre più ricoperti dalla vegetazione incolta – spiegano Cola e Bianchi – Una situazione fuori controllo dopo la decisione dell’Ama di tagliare i servizi relativi al diserbo di piante ed erba, affidando i servizi in via transitoria ai municipi che, tuttavia, non dispongono dei fondi necessari per ripulire le strade.”

“Un corto circuito tra istituzioni di cui fanno le spese i cittadini: la presenza di fitta vegetazione lungo strade e marciapiedi mette in pericolo la sicurezza stradale e la circolazione degli utenti, perché erbacce e arbusti ostruiscono la visuale, alimentano il rischio di incidenti per pedoni, ciclisti, utilizzatori di monopattini, e possono provocare cadute con danni fisici anche gravi.”

“Per tale motivo, stiamo studiando la presentazione di un formale esposto alla Procura di Roma per le possibili fattispecie di ‘Attentato alla sicurezza dei trasporti’ e ‘Blocco stradale’, nell’interesse dei cittadini e affinché siano accertate eventuali responsabilità dell’amministrazione capitolina e Ama spa e la situazione di potenziale pericolo per chi utilizza le strade della capitale” concludono Cola e Bianchi.

Più informazioni su