Quantcast

Fdi, De Priamo: l’occhio di Google sui semafori di Roma

Roma – “Sarebbe allo studio del Sindaco Gualtieri un dossier per affidare al colosso americano Google la gestione in via sperimentale dei semafori romani.”

“Se da un lato l’ottimizzazione del flusso del traffico veicolare è un vantaggio, viene da chiedersi se il Sindaco si stia ponendo interrogativi su eventuali conflitti di interesse tra l’affidamento agli occhi del grande fratello Google dei dati sui veicoli romani e la gestione da parte dell’azienda di applicativi privati di navigazione e tracciamento che, attraverso il loro controllo, fruttano grandi guadagni all’azienda specializzata anche in questo settore”. Lo dichiara Andrea De Priamo, consigliere capitolino di Fratelli d’Italia.

“Inoltre, ci lascia perplessi anche l’eventualità di una violazione della privacy che l’acquisizione, la gestione e la detenzione dei dati acquisiti dai semafori intelligenti può comportare. Chiederemo al Sindaco- conclude De Priamo- di chiarire se intenda o meno affidare a Google questo servizio e se intenda o meno tutelare i dati sensibili dei cittadini romani, così come prevede la normativa in materia”. (Agenzia Dire)