Quantcast

Fdi, Figliomeni: diffuse proteste romani sintomo situazione rifiuti drammatica

Roma – “Nel Consiglio straordinario di oggi sui rifiuti esterneremo tutta la nostra indignazione e insoddisfazione al Sindaco Raggi per quanto riguarda la gestione dei rifiuti. I 5 Stelle hanno lasciato cadere nel ridicolo la città di Roma, la Capitale d’Italia, catapultando i cittadini in un perenne rischio sanitario.”

“Oggi, stranamente, in concomitanza con il Consiglio il Sindaco ha annunciato l’ordinanza di apertura di una discarica ad Albano, ma come da prassi dei cinque stelle senza alcun coinvolgimento delle popolazioni interessate che già annunciavano ricorsi e, fra l’altro, per un periodo di 180 giorni.”

“Insomma, fra sei mesi ritornerebbe tutto come prima se non fosse per il fatto che finalmente la Raggi non dovrebbe più esserci a Palazzo Senatorio e finalmente la questione rifiuti potrebbe essere affrontata con cognizione di causa.”

“Sentire dire, o meglio sentire rivendicare, come vanto, cosa ha fatto il Sindaco in questa consiliatura è uno schiaffo a tutti i cittadini romani. Una narrativa nella quale addirittura si afferma che, in caso di mancata rielezione, tutti questi progetti da ‘libro sogni’ verranno fermati.”

“La verità è una sola e la afferma l’Ispra ossia che l’azione dei cinque stelle è stata un fallimento e il dato della raccolta differenziata al palo dimostra tutta l’incapacità gestionale e l’inefficienza operativa e amministrativa di questa Giunta. Sentire, dopo cinque anni, le stesse promesse di inizio mandato dimostrano come i grillini siano diventati un disco rotto”. Lo dichiara Francesco Figliomeni, consigliere di Fratelli d’Italia e vice presidente dell’Assemblea Capitolina.