Quantcast

Fdi, Figliomeni: interrogazione per utenze non domestiche

Roma – “Abbiamo presentato una interrogazione al Sindaco Raggi per chiedere, in relazione al servizio di raccolta differenziata delle utenze non domestiche, quali azioni intende avviare al fine di superare le criticità e per ottenere una maggiore efficacia in termini di livelli di qualità erogata relativamente al menzionato servizio visto che i commercianti, già fiaccati dalla crisi economica, continuano a pagare bollette salate per tale servizio.”

“Fra l’altro, nella situazione attuale, che vede la città di Roma di nuovo con lo spettro dell’emergenza rifiuti, rimaniamo sconcertati dalla scelta del management di AMA di razionalizzare il servizio di raccolta differenziata delle utenze non domestiche, legittimando di fatto il conferimento dei rifiuti nei cassonetti stradali, destinati in realtà all’uso di chi abita nelle case, anche da parte di alcuni esercizi commerciali che si trovano in quartieri serviti da questa modalità di raccolta.”

“In questo modo, purtroppo, si contribuisce, senza alcuna colpa degli esercenti commerciali che peraltro rischiano anche delle sanzioni senza loro colpa, alla proliferazione di piccole discariche attorno ai cassonetti stradali.”

“È giunto il momento che la società e la Giunta Raggi, invece di dare solo la colpa ai cittadini, come sovente accade, cerchino di porre in essere delle attività che evitino l’accumulo dei rifiuti in strada e si adoperino per la tutela della salute dei cittadini.”

“Auspichiamo altresì delle azioni volte alla salvaguardia e alla tutela dei lavoratori onesti che, a seguito di queste scelte scellerate, sono a rischio e comunque devono essere messi in condizione di poter svolgere al meglio i loro compiti”. Lo dichiara Francesco Figliomeni consigliere di Fratelli d’Italia e vice presidente dell’Assemblea Capitolina.