Quantcast

Fdi, Figliomeni: rifiuti, ulteriore umiliazione con intervento Napoli

Roma – “Con l’ulteriore supporto della città di Napoli nel ricevere i rifiuti della Capitale dal 4 ottobre e fino al 31 dicembre prossimo abbiamo l’ulteriore conferma dell’azione fallimentare del sindaco Raggi in tema di rifiuti, costretta da un lato ad imporre coattivamente, senza alcun coinvolgimento della popolazione interessata, i rifiuti ad Albano e, dall’altro, ad andare con il cappello in mano in Campania a chiedere di prenderne altri”. Lo dichiara in una nota Francesco Figliomeni, consigliere di Fratelli d’Italia e vice presidente dell’Assemblea Capitolina.

“A ciò si aggiunga che le bacchettate del sindaco della Città Metropolitana de Magistris nei confronti della città hanno il sapore della beffa e dell’umiliazione per la città di Roma. Per decenni Napoli e la Campania sono stati l’emblema della peggiore gestione possibile del ciclo dei rifiuti con l’apice raggiunta nel 2008, questione poi risolta dal governo di centro destra”, spiega Figliomeni.

“Ma oggi, grazie all’azione della Giunta Raggi che, ciclicamente afferma che Ama è risanata ma nulla dice in merito al fallimento della differenziata che nel 2021 doveva stare al 70% e invece si trova al 45% con un incremento di solo il 2%, persino Napoli si trova nelle condizioni di aiutare la Capitale d’Italia il che rende ancora più avvilente la situazione di Roma”.

“Il sindaco Raggi e i suoi sodali- conclude Figliomeni- potranno continuare a descrivere questi cinque anni come più gli piace, ma la storia parla d’altro, parla di un totale fallimento, di una miriade di promesse sotterrate sotto il peso dell’incompetenza e dei rifiuti”.