Quantcast

Fdi, Figliomeni: Roma Metropolitane, scongiurare fallimento assurdo

Roma – “Ieri il Sindaco Raggi diceva, in occasione del suo compleanno, che ‘la vicinanza delle persone, mi dà la forza per continuare ad andare avanti e lavorare’. Ecco, dopo gli auguri, vogliamo farle presente che i lavoratori di Roma Metropolitane vorrebbero sentire la vicinanza di Roma Capitale per avere la forza di andare avanti e lavorare per dare un futuro alle proprie famiglie.”

“E invece la Giunta Raggi li sta facendo sprofondare in un baratro senza fine visto che venerdì si sono visti recapitare le lettere di sospensione o di riduzione delle attività lavorative e il tutto accompagnato da una mancanza di trasparenza che, da quando coloro che dovevano aprire le istituzioni come una scatoletta di tonno si sono seduti a Palazzo Senatorio, è divenuta una costante dell’azione amministrativa grillina insieme all’elargizione di consulenze e prebende varie.”

“I 5 Stelle hanno dimostrato spesso una arroganza istituzionale senza fine ignorando i diversi ordini del giorno che l’Assemblea Capitolina ha approvato, ma è inaccettabile che ignorino anche quanto approvato nella seduta del 5 luglio scorso, anche sotto la pressione dei rappresentanti dei lavoratori.”

“Ignorando questi provvedimenti, l’amministrazione grillina non solo sta mortificando l’Istituzione Capitolina, ma sta condannando alla fame 132 famiglie.”

“Inoltre, quando si comincia, a livello governativo, a parlare di potenziamento dei trasporti per la Capitale in vista del Giubileo del 2025 è paradossale, assurdo e inconcepibile che la città, per mano di Raggi e Lemmetti, stia per perdere la propria Stazione Appaltante per le infrastrutture della Mobilità!”

“Una trama che abbiamo già visto, purtroppo per la città e per i lavoratori, anche con altre società partecipate come la mancata approvazione degli ultimi bilanci, il mancato rinnovo del contratto di servizio scaduto a dicembre del 2020 e l’assenza di un serio piano di risanamento.”

“L’arroganza e l’assenza di competenza di amministratori improvvisati sta portando al fallimento della società e all’indifferenza nei confronti della sorte dei lavoratori e delle loro famiglie. Quante occasioni mancate per la città e il suo sviluppo in questa consiliatura, quanta sofferenza è stata inferta ai lavoratori delle diverse società partecipate.”

“In questi cinque anni abbiamo presentato numerosi atti cercando, attraverso numerosi atti, di richiamare l’attenzione su questo tema e continueremo a farlo per il bene dei lavoratori e della città. Il tempo è quasi scaduto per la Raggi ma lanciamo un appello a tutte le forze politiche affinché si eviti il disastro nei confronti dei lavoratori e delle famiglie”. Lo dichiara Francesco Figliomeni, consigliere di Fratelli d’Italia e vice presidente dell’Assemblea Capitolina.