Quantcast

Fdi, Ghera: Umberto I, buona sanità Zingaretti-D’Amato solo un bluff

Roma – “Spegnere la Radioterapia perché i macchinari sono vecchi e tecnologicamente superati, certifica, ancora una volta, che la buona sanità nel Lazio tanto sbandierata dal duo Zingaretti-D’Amato, in realtà non è mai esistita ed è solo un bluff che si trascina ormai da diversi anni”. Così in un comunicato Fabrizio Ghera, capogruppo di FdI alla Regione Lazio.

“Ciò che lascia interdetti, però- aggiunge- è che i macchinari sono fermi dalla metà di luglio e che solo il 15 ottobre, per 40mila euro al mese, è stata firmata una convenzione con il Policlinico di Tor Vergata nello scontento generale dei pazienti che avrebbero preferito presidi più limitrofi all’Umberto I.”

“Quanti pazienti, in questo mese, si sono recati realmente a Tor Vergata per effettuare le cure del caso e per giustificare tale esborso mensile? Perché l’Umberto I ha aspettato tre mesi prima di effettuare una convenzione con un un altro presidio lasciando per oltre novanta giorni senza cure i propri pazienti? Una interruzione di pubblico servizio da reato penale, altro che di buona sanità!”.