Quantcast

Fdi, Mollicone: Teatro di Roma, qualcuno fermi Bevilacqua

Roma – “Qualcuno fermi Bevilacqua, presidente dimissionario che ha dirottato la gestione del Teatro di Roma e che continua a firmare ordini di pagamento, consulenze ed altro senza avere più le deleghe, nonostante l’ispezione del MEF.”

“Ci risulterebbe che, nonostante sia dimissionario, abbia rimesso le deleghe in Consiglio e debba quindi convocare un nuovo Cda d’urgenza per conferire le deleghe alla Direttrice Amministrativa o ad altri, come dimostra la lettera apparsa oggi su Il Tempo e che, nonostante ci sia una approfondita ispezione del MEF sui conti, proprio in queste ore Bevilacqua stia continuando a firmare ordini di pagamento, consulenze ed altro.”

“Se così fosse, saremmo di fronte a un dirottamento amministrativo di un Ente pubblico da parte di un personaggio che non ha la minima contezza di cosa sia la legalità e la trasparenza amministrativa. Lanciamo un alert agli Organismi di Vigilanza interni al Teatro, al ministro Franceschini e al Presidente Zingaretti affinchè questa persona venga del tutto esautorata dai suoi uffici”. Così il deputato Federico Mollicone, capogruppo FDI in Commissione Cultura, componente dell’esecutivo romano di Fratelli d’Italia.