RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Fdi: raccolta rifiuti a Roma indecorosa, ci saremmo aspettati scuse Ama e riduzione Tari

Roma – “Ammonta a ben 763.353.352 euro il prelievo complessivo ai danni dei romani relativo alla tariffa dei rifiuti in approvazione oggi dall’ Amministrazione Raggi. Ci saremmo aspettati le scuse di Ama e una consistente riduzione della Tari di fronte alla scandalosa, inefficiente, indecorosa raccolta dei rifiuti vista a Roma in questo ultimo anno”. Lo dichiarano in una nota congiunta gli esponenti di Fdi, Andrea De Priamo, capogruppo in Campidoglio, i consiglieri capitolini Francesco Figliomeni e Lavinia Mennuni, e Rachele Mussolini, consigliere della civica ‘Con Giorgia’.

“Invece nella Roma a 5 Stelle la tariffa dei rifiuti nel 2019 continuera’ ad essere salata- continua il testo- come se nulla fosse, in spregio al disagio dei romani e al degrado della citta’, costretta a convivere con le montagne di spazzatura ammucchiate agli angoli delle strade, con i cassonetti insufficienti e non svuotati per giorni. Con la beffa che le famiglie di 4 o piu’ persone, ovvero una fetta molto consistente dei romani, si vedranno recapitare la quota massima della imposizione tariffaria”.

“Proveremo a modificare questa ennesima stangata ai danni delle famiglie e delle imprese romane alle prese con il caro spazzatura, chiedendo detrazioni consistenti per le famiglie e in particolare per quelle piu’ numerose con a carico bambini e anziani, per le imprese e gli esercizi commerciali, chiedendo che la loro quota tariffaria sia legata non alla superficie dei loro esercizi ma all’effettiva produzione dei rifiuti”-prosegue il gruppo Fdi-.

“In una Roma sempre piu’ sporca bisognava invertire la rotta, applicare semmai ad Ama le penali previste dal contratto di servizio per la mancata e insufficiente raccolta dei rifiuti, ma non tartassare ancora una volta famiglie e imprese di costi eccessivi di un servizio di raccolta dei rifiuti da terzo mondo”, conclude la nota.