Quantcast

Fdi: Soprintendenza faccia rimuovere asfalto ciclabile Tevere

Roma – “Prendiamo atto dell’improvviso risveglio della sovrintendenza che fa oggi quello che avrebbe dovuto fare molto prima che iniziassero i lavori. Non abbiamo ben capito se sia stato il Comune a sbagliare l’i’nvio dei progetti, o la sovrintendenza che non aveva ben capito cosa stesse succedendo.”

“Fatto sta che se non fosse stato per quell’anonimo ciclista che ha postato le fotografie dello sfregio, il caso non sarebbe esistito e la sindaca Raggi avrebbe potuto pontificare sul restauro delle ciclabili del centro storico.”

“Tanta ignoranza, tanto attendismo, tanti soldi pubblici buttati, come se si trattasse di una banale pratica amministrativa. ‘Ciclabilita” e tutela del lungotevere nella citta’ storica sono diritti e beni conciliabili.”

“Pur essendo a favore del Grab che iniziammo noi con il centrodestra al governo, chiediamo che la soprintendenza faccia rimuovere l’orrendo urbano. Come denunciato da FdI, nei rilievi della Sovrintendenza non avrebbe avuto neanche il nullaosta, una situazione gravissima. La frenesia elettorale di Raggi sta partorendo l’orrendo urbano che devasta la Capitale”. Cosi’ gli esponenti di FdI Federico Mollicone, deputato capogruppo in commissione Cultura, e i consiglieri comunali Andrea De Priamo, capogruppo in Assemblea Capitolina, e Lavinia Mennuni.