Quantcast

Ferrara: Giudice ha posto sigillo su mia archiviazione

Roma – “E’ finita! Sono stati anni difficili anche se non ho mai mollato di un centimetro, credo nella giustizia e lo faccio da persona onesta. Sapete che il Pubblico Ministero aveva chiesto l’archiviazione della mia posizione nell’inchiesta sullo stadio della Roma e oggi posso dirvi che il Giudice per le Indagini Preliminari ha posto il sigillo definitivo sulla mia archiviazione.”

“Il caso e’ chiuso e devo dire che sono contento anche perche’ potro’ aiutare – a testa altissima – Virginia Raggi a diventare il prossimo Sindaco di Roma. Che soddisfazione! Sono stato massacrato, ho dovuto rinunciare a tante cose mentre mi tiravano addosso tonnellate di fango e finalmente giustizia e’ stata fatta.”

“Quello che ho passato e’ difficile da spiegare, ma oggi posso dire a gran voce: non mi avete fatto nulla. Tutti quelli che mi hanno infangato non mi hanno scalfito di una virgola.”

“Ringrazio tutti coloro che mi sono stati vicino e che non hanno mai dubitato di me, sono stati tantissimi ed un grazie di cuore, professionale e umano, lo devo all’Avvocato Alessandro Mancori. Mi auguro che tutti i media – che hanno dato la notizia su tutti i telegiornali in prima serata e scritto fiumi di inchiostro per settimane e settimane – possano oggi raccontare che non era vero nulla con la stessa forza che ci hanno messo a luglio del 2018.”

“Riportate a chiare lettere: ‘Paolo Ferrara non c’entra nulla con l’inchiesta sullo stadio della Roma. È innocente. È una persona onesta e pulita a cui dobbiamo chiedere scusa”. Chiaro che non lo faranno per cui l’unico modo per avere giustizia mediatica e’ il vostro aiuto nel condividere questo post. Fatelo se potete!”. Lo scrive in un post su FaceBook il capogruppo del M5S in Campidoglio Paolo Ferrara.