Quantcast

FI, De Vito: prossima delibera di riassegnazione degli immobili del patrimonio capitolino

Più informazioni su

Roma – “Moine elettorali e doppia morale della legalità a corrente alternata. Fa bene il Sindaco ad affermare l’importanza del certamente non imminente sgombero dell’immobile occupato da Casapound, che prima o poi avverrà.”

“A parte la consueta triste smania comunicativo/elettorale, poi prontamente smentita dalle stesse istituzioni tirate per la giacchetta visto che in realtà prima delle elezioni non vi sarà alcuno sgombero, ma solo l’avvio del censimento degli occupanti, il vero punto è che si dovrebbe affermare questo principio di legalità per tutte le occupazioni.”

“Pensiamo alle tante realtà abusive che non hanno alcuna valenza sociale/culturale, se non quella nefasta di compromettere la vita diurna e soprattutto notturna dei residenti di interi quartieri, e che dovrebbero essere sgomberate e riassegnate per vere e proprie funzioni sociali in base alla delibera 140/2015.”

“Cosa ha fatto su questo la giunta? O per il Sindaco esistono occupazioni di serie A e occupazioni di serie B? Per dirla alla maniera di Carnelutti: la legge è uguale per tutti. Sì, anche la pioggia bagna tutti, ma chi ha l’ombrello si ripara.”

“Inizieremo a far valere questo principio di uguaglianza con alcuni atti ben precisi già sulla prossima delibera di riassegnazione degli immobili del patrimonio capitolino che arriverà a breve in Aula”. Lo scrive in una nota il presidente dell’assemblea capitolina Marcello De Vito.

Più informazioni su