Quantcast

FI: ecco proposte per aiutare canili e combattere randagismo

Più informazioni su

Roma – Rispondere alle esigenze dei tanti cani che vivono nei canili, dando loro attenzione e affetto, ma anche a quelle delle persone che hanno delle problematiche di tipo fisico o psicologico, e che possono trovare un concreto giovamento nel rapporto con gli animali.

Questo l’obiettivo della proposta di legge “Modifica all’articolo 2 della legge 14 agosto 1991 numero 281 concernente l’impiego degli animali ospitati presso canili comunali e rifugi in attività assistite”, presentata oggi in conferenza stampa a Montecitorio dalla prima firmataria, la deputata di Forza Italia Michela Vittoria Brambilla, insieme ai candidati di Forza Italia al consiglio comunale di Roma, la capolista Maria Spena e Simone Foglio.

“I benefici che il rapporto con un animale può portare a chi soffre di talune patologie sono noti. Dall’altra parte abbiamo canili molto affollati e malgestiti e tanti cani che vivono dietro le sbarre senza prospettive”, ha spiegato Brambilla.

“Vogliamo dare loro la possibilità, previa verifica della loro attitudine, di partecipare alle cosiddette ‘Attività assistite con animali’, interventi di tipo ricreativo, coordinati da professionisti o da volontari opportunamente formati per tutelare salute e benessere degli animali coinvolti. Le persone trarranno beneficio dalla relazione con l’animale e l’animale avrà più chances di trovare una nuova casa. Una passeggiata insieme può cambiare la vita”.

La proposta è pensata in particolare per alleviare le condizioni critiche degli animali nei canili di Roma: “Forza Italia ha preparato un programma eccellente, che prevede il commissariamento immediato dei canili e un nuovo bando per la gestione, incentivi ai vetturini perché lascino le botticelle, sterilizzazioni e trasferimento in aree idonee dei cinghiali e la creazione di una Consulta animali per il dialogo stabile con le istituzioni. Così anche gli animali potranno dimenticare il ‘disastro Raggi'”, ha concluso Brambilla.

“Siamo ormai abituati al sostegno che gli animali possono dare a chi vive momenti di difficoltà: penso ai bambini ricoverati negli ospedali pediatrici, ma anche ai tanti anziani, spesso soli, che soffrono di solitudine”, ha detto Maria Spena.

“I cani possono fare davvero tanto per queste persone e immaginare un percorso di avvicinamento e sostegno degli animali abbandonati- e appositamente rieducati- a chi trarrebbe grandi benefici dalla loro compagnia è un’iniziativa assolutamente lodevole che mi auguro possa vedere quanto prima la luce”.

“L’obiettivo di Forza Italia è realizzare in ogni quartiere di Roma un’area cani attrezzata in cui anziani e disabili possano effettuare la pet therapy con i nostri amici a 4 zampe che si trovano nei canili- ha spiegato infine Simone Foglio- In questo modo si alleviano le giornate di chi trascorre da solo gran parte della propria quotidianità e, dall’altro, i cani escono dai canili, dove non sempre sono tenuti in condizioni ottimali”.

Più informazioni su