Quantcast

Figliomeni: dopo scelte senza criterio Giunta Raggi Atac rischia fallimento

Roma – “Solamente un mese e mezzo fa, dopo l’allarme lanciato dagli stessi Commissari giudiziali nominati dal Tribunale, avevamo nuovamente acceso le luci dei riflettori sull’Atac e sulla sua disastrata situazione economica. Proprio in questi giorni l’azienda di trasporto ha chiesto al Comune un finanziamento di 40 milioni di euro poiche’, in caso contrario, come avevamo gia’ segnalato, non sarebbe in grado di soddisfare gli adempimenti indicati nel piano concordatario.”

“Nel gioco delle pedine, in cui chi era controllore diventa controllato come nel caso del direttore generale Giampaoletti, e’ veramente miserevole dare la colpa al Covid piuttosto che alle proprie incapacita’. È incredibile, fino ad un certo punto, come la realta’ sbugiardi ogni giorno la propaganda grillina che parla di rinascita di Roma.”

“Come Fratelli d’Italia abbiamo sempre denunciato l’incapacita’ della Giunta Raggi alla gestione della macchina amministrativa capitolina e delle sue societa’ partecipate, ma oramai e’ un fatto conclamato.”

“Vogliamo rassicurare i dodicimila dipendenti di Atac che ci attiveremo con ogni mezzo affinche’ siano tutelati dinanzi ad una Amministrazione che si preoccupa solamente di piazzare i suoi fedelissimi nei posti chiave per i prossimi anni, come sta avvenendo nelle diverse societa’ partecipate.”

“Chiediamo all’amministrazione un’assunzione, seppur tardiva, di responsabilita’ poiche’ con la sua arroganza sta portando sul baratro tutte le municipalizzate mettendo a rischio i lavoratori e tagliando i servizi ai cittadini romani”. Lo dichiara Francesco Figliomeni, consigliere di Fratelli d’Italia e vice presidente dell’Assemblea Capitolina.