Quantcast

Figliomeni: in presenza da sede Ama per tutelare cittadini e lavoratori

Roma – “Visti i silenzi assordanti, l’arroganza e l’opacita’ con le quali l’Amministrazione grillina sta gestendo la vicenda dei bilanci Ama, esautorando il ruolo della Commissione Trasparenza, ho ritenuto di partecipare oggi dalla sede Ama di Via Calderon della Barca, dove mi sono recato personalmente per cercare di interloquire con i vertici dell’azienda.”

“Prendiamo atto che, come da prassi consolidata, l’assessore ai rifiuti Zantioni ha ritenuto di non partecipare ai lavori della Commissione per l’ottava volta consecutiva su otto adducendo che non ha aggiornamenti da dare e cio’ nonostante la Sindaca grillina abbia annunciato, urbi et orbi tanto per cambiare, che sui bilanci di Ama vi sono ‘cose interessanti’.”

“Rispetto a queste dichiarazioni, molto gravi per la citta’, i romani, attraverso i suoi rappresentanti, hanno diritto di conoscere la situazione che ha ripercussioni sui cittadini e sui lavoratori, cosa che ho rappresentato all’Amministratore Delegato Zaghis, il quale ha affermato che l’azienda ha trasmesso i bilanci al socio unico, ovvero a Roma Capitale.”

“Constatiamo anche oggi e per l’ennesima volta l’assenza dei membri della Giunta forse troppi impegnati a fare dichiarazione mirabolanti sui social e sulle agenzie di stampa. Una Giunta che non sta consentendo ai Consiglieri di esercitare i loro diritti e le loro prerogative e dunque mancando di rispetto ai cittadini.”

“Alla luce di cio’, per garantire l’azione di indirizzo e controllo, ho chiesto al Presidente Palumbo di porre in essere tutte le azioni consentite dalla Legge e dallo Statuto, finanche di chiedere al Prefetto la possibilita’ di audire in Prefettura una rappresentanza della commissione per rappresentare il corto circuito istituzionale che stiamo vivendo”. Lo dichiara Francesco Figliomeni consigliere capitolino di Fratelli d’Italia e vice presidente dell’Assemblea Capitolina.