Figliomeni: incendio discarica Collatino ultimo di lunga serie, era prevedibile

Roma – “Il vastissimo incendio di una discarica di rifiuti accaduto ieri sera nel quartiere Collatino, nei pressi della stazione Togliatti, e’ l’ultimo di una lunga serie di roghi tossici che quotidianamente vengono appiccati nel quartiere Est della citta’ e che abbiamo ripetutamente ed inutilmente denunciato insieme al comitato di quartiere Tor Sapienza”.

“Abbiamo piu’ volte chiesto alle amministrazioni grilline di affrontare in modo risolutivo il traffico di rifiuti -prosegue il comunicato- che, oltre ad alcuni imprenditori senza scrupoli, coinvolge anche i nomadi dei campi Salviati che nel tempo hanno creato delle vere e proprie discariche ma Raggi e Boccuzzi, invece di adoperarsi per chiudere immediatamente il campo rom, rimuovere tempestivamente i rifiuti e stroncare questa filiera criminale, continuano a fare passerelle raccontando favolette ai cittadini con la situazione che di fatto e’ peggiorata rispetto al passato”.

“Come Fratelli d’Italia chiediamo le dimissioni immediate del sindaco -prosegue Figliomeni- e del presidente del V Municipio per manifesta incapacita’ visto che, pur conoscendo da tempo la situazione esplosiva della zona, si sono resi colpevoli di condotte omissive non intervenendo tempestivamente oltre che per il fatto che, dopo la ‘cacciata’ dei vertici Ama e della Montanari, sono quasi tre mesi che la capitale d’Italia e’ senza un assessore all’Ambiente oltre che completamente allo sbando”. Cosi’ in un comunicato Francesco Figliomeni, consigliere di Fratelli d’Italia e vice presidente dell’Assemblea capitolina.