Figliomeni: pasticcio su aiuti concessionari palestre

Roma – “Nonostante le tante parole di circostanza e le varie sedute di commissione, sia comunale che municipali, a seguito della votazione notturna della variazione di bilancio e’ risultata evidente la volonta’ politica dell’Amministrazione a guida grillina e di quelle municipali governate dalla sinistra volta a non aiutare i concessionari delle palestre scolastiche e conseguentemente gli utenti e le famiglie.”

“La giunta Raggi, oltre alla responsabilita’ di aver portato la proposta di delibera in aula l’ultimo giorno utile, e’ stata totalmente passiva non stanziando in bilancio alcuna somma, ne’ prima ne’ dopo con apposito emendamento, e lo stesso hanno fatto gli esponenti dei municipi che, avendo presentato tardivamente i loro documenti scrivendoli pure male, sono stati dichiarati inammissibili. L’ennesima presa in giro delle Amministrazioni rosso-gialle che di fatto stanno decretando la morte dello sport di base.”

“Come Fratelli d’Italia abbiamo anche presentato un ordine del giorno perche’ riteniamo che, specie in questo periodo di emergenza sanitaria, l’attivita’ motoria contribuisce sensibilmente a migliorare la salute e quindi auspichiamo che anche le altre forze politiche si attivino con ogni mezzo per annullare i canoni di concessione e prorogare le concessioni in essere per almeno un anno al fine di aiutare concretamente le associazioni sportive”. Lo dichiara Francesco Figliomeni, consigliere di Fratelli d’Italia e vicepresidente dell’Assemblea Capitolina.