RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Figliomeni-Rinaldi: interrogazione su opera ‘Mani che affogano’ a Centocelle

Roma – “Per alcuni giorni piazza dei Mirti nel Municipio V, zona Centocelle, e’ stata protagonista suo malgrado di una installazione di dubbio gusto, raffigurante decine di braccia di migranti che affogano sull’asfalto, realizzata dal collettivo Arte resistente. Questa installazione si e’ configurata come una forma di opposizione alle politiche del Ministro Matteo Salvini, con la precisa volonta’ di creare dissenso, travalicando in questo modo il vero concetto di arte per ridursi ad una mera espressione di sapore politico”.

“Oggi come oggi il termine collettivo nel campo artistico ha perso completamente di significato, perche’ fa parte di un’era tramontata e definisce un sistema obsoleto, in quanto sono passati i tempi delle storiche avanguardie quali il New Dada e la Pop Art, e certe manifestazioni rischiano di rappresentare solo un cliche’ senza un vero riscontro artistico. Dopo aver ricevuto diverse segnalazioni dai residenti della zona, abbiamo predisposto un’interrogazione con relativo accesso agli atti, per chiedere se sia stata richiesta o rilasciata dagli uffici competenti la necessaria autorizzazione ad esporre la suddetta installazione in piazza dei Mirti raffigurante ‘Le mani che affogano’ e quale sia stata la procedura posta in essere per il rilascio del permesso”.

“come sia stato possibile che tale installazione sia rimasta alcuni giorni ad occupare lo spazio pubblico impedendo la libera circolazione dei cittadini o anche altre eventuali attivita’; se la Presidenza del Municipio e/o altri organi abbiano predisposto, tramite la Polizia Locale, un’indagine conoscitiva finalizzata alla verifica sul rilascio delle autorizzazioni e su eventuali violazioni della normativa che disciplina l’occupazione di suolo pubblico oltre a quali provvedimenti siano stati emessi o saranno emessi in conseguenza a quanto rappresentato”.

Lo dichiarano i due esponenti di Fratelli d’Italia, Francesco Figliomeni, vicepresidente dell’Assemblea Capitolina, e Daniele Rinaldi, coordinatore del partito nel Municipio V.